“Progetto alternativo fra follia e utopia” in “La Macchina Mondiale” di Paolo Volponi.

marwa abdel moneim abdel raouf mohamed tantawy 


Abstract


3. La mia indagine tratta il “Progetto alternativo fra follia e utopia” in “La Macchina Mondiale” di Paolo Volponi. Tale studio, naturalmente, vuol essere un tentativo di analisi di certi suoi concetti personali, del suo impegno creativo, del rapporto in lui, fra arte e realtà e del ruolo effettivo e concreto della prima essenza (l`arte); ed in modo particolare, del sogno di un progetto alternativo percorso fra follia e utopia all'interno d'una realtà viva e concreta. Il testo da sottoporre a verifica, in questo caso, sarà La Macchina mondiale, o il libro della strega, come viene già definito da tutti, essendo un testo significativo sia sul piano filosofico che su quello letterario. La mia ricerca si basa su cinque punti fondamentali che distinguono La Macchina Mondiale: il rapporto tra arte e realtà, l'utopia che dovrebbe trasformare il mondo a lui contemporaneo che analizza il concetto di "Automi- autori" fra inibizioni, sconfitte, ansie e paure, l'ossessione dell'avvento catastrofico, il personaggio volponiano diverso e di natura ribelle; ed infine, le coppie oppositive nella scrittura volponiana. La sua è una scrittura basata sull'oscillazione tra elementi opposti: giorno- notte, città- natura, fabbrica- luna, povertà – trionfo del capitalismo, passato – futuro.


Other data

Other Titles "Alternative project between madness and utopia" in "La Macchina Mondiale" by Paolo Volponi.
Keywords capitalismo-industria-follia-utopia-fabbrica-miseria-futuro-passato-ribellione
Issue Date 2006
Publisher Journal of the Faculty of Education, Literary section- Ain Shams University
Journal Journal of the Faculty of Education 
Series/Report no. V. XII;N. III
URI http://research.asu.edu.eg/123456789/375


Recommend this item

CORE Recommender
13
Views


Items in Ain Shams Scholar are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.