Realtà Favola E Mistero nell'opera di Massimo Bontempelli: La scacchiera davanti allo specchio, Il figlio di due madri, Vita e morte di Adria e dei suoi figli

marwa abdel moneim abdel raouf mohamed tantawy 


Abstract


Con diverse prese di posizione, Massimo Bontempelli inizia un tentativo di trasfigurare l’angoscia del presente, l’anima squilibrata d’una storia inaccettabile, le vane speranze consolatrici dell’individuo. L’impegnarsi tenendo un contatto diretto e acuto con il reale, il puro divertimento attraverso la scelta di temi apparentemente disimpegnati, la scrittura nitida, imperturbabile ed elegante che tende a non annoiare il lettore presentandogli degli avvenimenti falsamente appartenenti ad un passato lontano e favoloso, sono, in realtà, oggetti di un’ironica amarezza dello ingranaggio delle metropoli moderne. Nel miscuglio di quelle tendenze fra di loro contrastanti ed assetate di novità e modernità, lo scrittore cerca esperimenti non consueti atti a condurlo a chiarificazioni più definitive, applicando colori ben diversi di un realismo « non realistico », e impadronendosi di attività creatrici : una fantasia cristallina ora metafisica ora magica ora mistica, geniale di « alta qualità umana e stilistica ».


Other data

Other Titles Reality Fable and Mystery in the literary works of Massimo Bontempelli: The chessboard in front of the mirror, The son of two mothers, Life and death of Adria and his sons
Keywords Realtà- Favola - Mistero-vita-morte-tempo-spazio-specchio-aldilà-relatività
Issue Date 2001
URI http://research.asu.edu.eg/123456789/383


Recommend this item

CORE Recommender
19
Views


Items in Ain Shams Scholar are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.