Il deserto tra realtà e metafora nella poesia di Giuseppe Ungaretti

Mohammed Ibrahim Abdo, Samah 


Abstract


Il deserto, ai cui margini sorgeva la sua casa, dà al poeta Giuseppe Ungaretti il sentimento del nulla. La sua poesia offre un'ampia panoramica dell'uso letterario del deserto nel senso fisico e in quello figurativo. Il deserto, nella sua duplice dimensione fisica e spirituale, nasce da una esperienza diretta di vita, per trasformarsi poi in metafora con ampio ventaglio di significati: la solitudine dopo il morte di tanti compagni nella prima guerra a cui ha partecipato il poeta, la devastazione di Roma barocca, città di rovine e di monumenti consunti dal tempo, la natura selvaggia e feroce del Brasile, quella divoratrice del novenne Antonietto e spettatirce dello schianto del poeta, e alla fine lo smarrimento della memoria e l'oblio degli anni della prima giovinezza trascorsi a quattro passi dalle tende dei beduini.


Other data

Other Titles الصحراء بين الواقع والمجاز في شعر جوزيبي أونجاريتي
Keywords Ungaretti, poesia, deserto, simbolo, metafora;أونجاريتي الشعر الصحراء الرمز الاستعارة
Issue Date 2013
Publisher Faculty of Alsun
Source Il deserto tra realtà e metafora nella poesia di Giuseppe Ungaretti, Philology, Literature & Linguistics Series, a refereed research journal, Faculty of Languages (Al Alsun), Ain Shams University, Cairo, Egypt, 2013, ISSN 1687-4242, pp. 105-129
Project master research 
Journal Philology, Literature & Linguistics Series, a refereed research journal, Faculty of Languages (Al Alsun), Ain Shams University, Cairo, Egypt, 2013, ISSN 1687-4242, pp. 105-129. 
URI http://research.asu.edu.eg/123456789/189


Recommend this item

CORE Recommender
41
Views

7
Downloads


Items in Ain Shams Scholar are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.